ph_certificati.jpg

Certificato BRC/IOP Global Standard for Packaging and Packaging Materials.

Certificato BRC/IOP Global Standard for Packaging and Packaging Materials.

L´organismo che rappresenta tutti i maggiori retailers britannici, il "British Retail Consortium" (BRC), ha sviluppato un unico Standard Tecnico per aiutare la GDO e le aziende alimentari a soddisfare pienamente i loro obblighi legali e a tutelare il consumatore predisponendo una base comune per la verifica di tutte le aziende che forniscono materiali di confezionamento e imballaggio per uso alimentare. Tale standard è stato aggiornato nel settembre 2004, ed è anche stato rinominato per riflettere il largo consenso raggiunto ed il superamento dei confini dei "prodotti a marchio".

Lo standard, in vigore a tutti gli effetti a partire dal 1 Marzo 2005, si chiama "BRC /IOP Global Standard - Food Packaging and Other Packaging Materials", e si applica non solo al packaging ma anche ad altri prodotti, derivanti dal materiale utilizzato per il packaging, che possono entrare in contatto con gli alimenti  (ad esempio le nostre stoviglie monouso)

Gli imballaggi e le confezioni sono infatti una componente del prodotto alimentare. Anche i produttori e fornitori di materiali di confezionamento per gli alimenti devono attuare degli appropriati sistemi di controllo per assicurare che i materiali stessi siano sicuri e adeguati all’uso alimentare.

Questo obbligo, include la verifica delle prestazioni tecniche nei siti di produzione dei materiali di confezionamento.

Gli standard tecnici BRC hanno guadagnato ampio consenso nel mondo della produzione e commercializzazione degli alimenti e sono largamente utilizzati in tutto il mondo, in tutte quelle situazioni in cui è richiesta l’applicazione e la dimostrazione di un Sistema di Gestione della Sicurezza & Qualità degli Alimenti.

Lo standard richiede:

- L’impegno dell’alta direzione;

- l´adozione di un sistema formale di analisi dei rischi (HACCP);

- verifiche ispettive interne;

- un sistema documentato di gestione tecnica;

- una rintracciabilità tempestiva e sicura;

- cura delle strutture e pulizia;

- il controllo dell´ambiente produttivo, del prodotto, dei processi e del personale.

Per ciascuna area viene definito un obiettivo generale da raggiungere (Statement of Intent) e dei requisiti di dettaglio corredati da linee guida per la corretta applicazione; sono stati individuati due livelli di rischio per il materiale di confezionamento, identificabili secondo una specifica analisi dei rischi, riassumibile in estrema sintesi come segue:

- materiali che non sono a contatto degli alimenti (basso rischio)

- materiali a contatto degli alimenti (rischio elevato)  Le aziende coinvolte da questo standard appartengono principalmente al settore del "converting", ma possono essere coinvolti diversi settori industriali, dal vetro ai materiali plastici, alla carta, al cartone o ai materiali metallici. Solo gli organismi accreditati secondo lo standard europeo EN 45011 sono abilitati all´esecuzione delle verifiche.

L´accreditamento formale garantisce che un organismo di certificazione è indipendente e tecnicamente competente. Retailers e operatori della filiera agroalimentare richiedono l´assicurazione che i loro fornitori siano conformi ai requisiti di sicurezza degli alimenti (HACCP) e alle Buone Pratiche di Fabbricazione. Con l´introduzione dello standard tecnico BRC Packaging si evita che i produttori siano sottoposti a verifiche multiple da parte di ciascun cliente. La verifica secondo lo standard BRC Packaging garantisce la sicurezza, la conformità e la competenza.


Scarica:

brc-iop-2016-it.pdf