05/11

FLO ACQUISISCE IL CONTROLLO DI ISAP

Dall’accordo per il riassetto fi rmato tra le società FLO SpA e DOPLA SpA, ISAP entra nel controllo della società di Fontanellato (PR).
Incremento dell’effi cienza operativa e governo del business internazionale alla basse del nuovo accordo.

flo-news.gif

DOPLA SPA E FLO SPA INVESTONO NELLA TRASFORMAZIONE DEL PROPRIO BUSINESS.
LE DUE AZIENDE FAMILIARI ITALIANE, LEADER IN EUROPA NEI RISPETTIVI SETTORI DI ATTIVITÀ,
ANNUNCIANO L’ACCORDO PER IL RIASSETTO ENTRO IL 31 OTTOBRE 2019
DELLE PROPRIE PARTECIPAZIONI COMUNI.

FLO SpA e DOpla SpA hanno sottoscritto il 2 settembre un accordo fi nalizzato al riassetto e razionalizzazione dei rispettivi Gruppi.
In virtù di questo accordo, DOpla acquisisce il controllo del Gruppo Eurovending, di cui fanno parte Nupik e Sky Paper, entità spagnole
leader in Europa (con presenze dirette in Francia, UK e Portogallo) nel campo del tableware e del food service e di Art Plast, entità
operante dalla Polonia nel Centro Est Europa per la distribuzione a clienti locali (business e catene della distribuzione) dei medesimi
prodotti. FLO acquisisce il controllo di ISAP-Packaging, storica società basata a Verona e leader in Italia nella produzione di stoviglie
monouso e packaging alimentare, cui fa capo anche la I&D di Catania ed F Bender, entità localizzata in Galles (UK) e attiva nella produzione
di stoviglie (principalmente bicchieri) e accessori (tovaglioli) in carta/cartoncino.

DOpla SpA e FLO SpA mantengono il controllo 50%-50% di FTT, start-up innovativa nello sviluppo di tecnologie e impianti ad alta produttività
per realizzare articoli in polpa di cellulosa e rispettivamente partecipazioni di minoranza dove l’altra ha acquisito il controllo.
Questo riassetto delle partecipazioni permette a DOpla SpA e a FLO SpA una migliore effi cacia strategica nel governo dei rispettivi
business su scala internazionale e il perseguimento di effi cienze operative
nelle funzioni chiave, in una congiuntura che richiede
una profonda trasformazione degli operatori alla luce dei divieti alla produzione e commercializzazione di alcuni prodotti monouso
in plastica introdotti dal 2021 con la Direttiva EU “Single Use Plastics” (“SUP”).
“Grazie a questo accordo con FLO – afferma il dott. Carlo Levada, Amministratore Delegato di DOpla SpA, - manteniamo la sostanziale
complementarietà dei rispettivi portafogli di attività mentre consolidiamo il nuovo perimetro del Gruppo DOpla come operatore industriale
leader in Europa, avendo generato nel 2018 un giro d’affari di oltre 200 milioni di euro con un organico di oltre 650 persone”.
“Con Dopla – conferma l’ing. Daniele Simonazzi, Amministratore Delegato di Flo SpA, abbiamo una storia di collaborazione e successi
entusiasmante che ci ha guidato a questa scelta condivisa, focalizzare le nostre expertise migliorando l’effi cacia dei nostri investimenti.
Il nuovo gruppo Flo ha generato nel 2018 un fatturato di circa 220 milioni di euro con un organico di 740 persone ed investimenti
per 14 milioni di euro”.

FLO, grazie ad un riconosciuto know-how nella produzione di stoviglie e contenitori alimentari in termoformatura e alla presenza di
un team R&D d’eccellenza che dispone di due laboratori applicativi all’avanguardia nei siti di Verona e di Fontanellato, sta sviluppando
packaging di nuova generazione che risolvono il problema del fi ne vita dei prodotti.
“La situazione incerta del settore merceologico a seguito della SUP e della feroce campagna mediatica che dura da più di un anno
non ci scoraggia – prosegue Daniele Simonazzi -, anzi lo consideriamo un propulsore verso un’innovazione spinta fatta di ricerca di
nuovi materiali e sviluppo di packaging sostenibili”.

Il Gruppo DOpla ha investito oltre 20 milioni di euro nel periodo 2018-19 e ha pianifi cato ulteriori investimenti nel triennio 2019-21 per
dotarsi delle migliori tecnologie disponibili, localizzando in Italia e in Europa produzioni di stoviglie e packaging alimentare in fibra di cellulosa, in carta e in bio-polimeri, senza trascurare i prodotti riutilizzabili in plastica tradizionale.
“Il Gruppo DOpla – conclude Carlo Levada – è fortemente determinato a perseguire ulteriore sviluppo, essendo convinti che la coesione
del nostro patrimonio umano, il continuo supporto dei nostri partner - fornitori di materie prime, componenti, tecnologie e
capitali- e la rinnovata preferenza accordataci dai nostri clienti in Italia e in Europa, rappresentino le condizioni ideali per consolidare
il successo e assicurarne la sostenibilità in futuro.”

Nelle trattative e nella chiusura dell’operazione FLO è stata assistita da AGFM con un team guidato dal Partner Alberto Guiotto, in
qualità di Advisor Finanziario e da Gianni Origoni Cappelli & Partners con un team guidato dal Partner Paolo Brugnera in qualità di
Advisor Legale. DOpla è stata assistita da Banca FININT con un team coordinato dal Partner Francesco Lorenzoni, in qualità di Advisor
Finanziario e da Orrick con un team guidato dal Partner Marco Dell’Antonia in qualità di Advisor Legale.